Il percorso, 18 buche par 72, si snoda per oltre 6 chilometri ed ha un andamento piuttosto “mosso”: i fairway, ampi e ben curati, sono contornati da ostacoli d’acqua mentre i green, veloci e ondulati, sono ben difesi da bunker.

Le prime nove buche portano la firma di Marco Croze (ha progettato tra gli altri i percorsi di Albarella e Riva dei Tessali), coadiuvato da un architetto torinese, Giorgio Ferraris, che ha giocato un ruolo più importante nella realizzazione delle seconde; di Ferraris é anche il design della club-house, moderna e funzionale.

Il campo di gara é tecnico e stimolante ed é sempre in condizioni splendide; le strutture rinnovate e in fase di rinnovamento, sono in grado di soddisfare tutte le esigenze dei Soci e degli Ospiti.

 

Di seguito alcune immagini del Campo.